Come ti possiamo aiutare?

Il Comitato degli Italiani all’Estero è a disposizione per offrire ascolto, informazioni e orientamento a tutti i connazionali che necessitino di aiuto.
Contattaci, saremo felici di risponderti.

Quali tipi di contratto di affitto posso trovare?

Muovere i primi passi non è semplice, specialmente quando non si conosce il funzionamento di un altro paese. In Francia esistono due tipi di affitto.

La location meublée, ovvero un affitto di un alloggio ammobiliato, la cui durata è solitamente di dodici mesi, ma che può essere disdetto anche prima. Generalmente il contratto viene rinnovato tacitamente, ma far sapere al proprietario che si intende rimanere è comunque più prudente. Qualora tu volessi disdire il contratto, basterà inviare un preavviso di partenza con una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno un mese prima della data della fine del contratto.

La location vide, invece è l’affitto dell’alloggio vuoto. Questa, in genere, viene proposta sottoforma di contratto triennale, con possibilità di rinnovo. Qualora tu volessi sciogliere il tuo contratto dovrai inviare un preavviso di partenza con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno tre mesi prima della data di scioglimento del contratto.

I mesi di preavviso dipendono anche dalla zona geografica, nelle così dette zones tendues il preavviso è sempre di un mese.

Un contratto a tuo nome ti permetterà di ottenere l’APL dell CAF, qualora la tua situazione economica lo permetta.

Per chi viene per un periodo breve (e non possiede stipendi ottenuti in Francia) trovare un affitto risulta difficile, spesso bisogna ricorrere a dei siti di location de courte durée (per esempio: Lodgis, Airbnb) dove i prezzi sono più alti.

Il passaparola sulle pagine social delle varie comunità italiane all’estero può in questo caso essere utile.
Qui troverai tutte le informazioni su contratti e diritti del locatario.